A Villa Lysis in scena un monologo a quattro voci

Domani sera, 16 Luglio alle 19, andrà in scena a Villa Lysis ” L’Aria Blu. Lettere da Capri. Mai scritte, mai spedite.” Un monologo a quattro voci ricavato dall’omonimo testo di Giuseppe Aprea, edizioni La Conchiglia. La regia, a cura di Ciro Fiengo, trasforma la narrazione in un romantico scambio epistolare di 4 protagoniste rivolte ai loro amati, personaggi che hanno vissuto, per più o meno brevi periodi, i loro eccessi sull’Isola. Ad alternarsi in scena: Paola Neri nelle vesti di Asja Lacis in conversazione con il filosofo Walter Benjamin, Laura Pagliara nei panni di Marjia Andreeva che si rivolge all’amato Maksim Gorkij, Manuela Zara nel ruolo della Marchesa Casati Stampa che colloquia con il vate della letteratura italiana Gabriele D’annunzio ed infine Sabrina Augusto sul palco come Faith Stone che dialoga con l’amato scrittore Compton Mackenzie. Un racconto che si sviluppa tra le passioni, le manie, i fervori politici di una Capri di inizio secolo, meta privilegiata di intellettuali, artisti, nobili ed esuli d’Europa. È l’ Isola Azzurra, dove si respira l’aria blu, la vera attrice (non) protagonista del romanzo e della stessa piece teatrale, la quinta donna, musa dell’intero intreccio narrativo. Lettere mai spedite, colme di rabbia, dolcezza, rimpianti e ricordi, testi mai scritti ma incredibilmente verosimili, grazie ad un’approfondita documentazione storico-biografica. L’evento, nasce da una sinergia tra Àpeiron Associazione Culturale e Do.te.Teatro: con un’abile operazione di adattamento teatrale, Ciro Fiengo, presidente di Do. Te. Teatro, rende la Villa, un tempo dimora degli amori e dolori del Conte Fersen, palcoscenico delle struggenti vite dei personaggi del romanzo. Donne forti ma fragili, coraggiose, alcune volte ironiche, vanesie, sempre terribilmente sensibili, riprendono voce, dando sfogo al proprio flusso di coscienza. Le mittenti non spediranno mai le loro parole, mai consegnate perché, come recita Marjia Andreva, idealmente rivolta al suo Gorkij : ” Mi accorgo ora mentre scrivo questi fogli, che essi fanno già parte della mia vita, sono anzi la mia stessa vita che vedo finalmente scorrere chiara davanti ai miei occhi.” Lo spettacolo ha lo scopo di raccogliere fondi per la valorizzazione e la promozione delle attività culturali di Villa Lysis, per cui prevede un contributo minimo di partecipazione di 10 euro.

Per prenotazioni: 

349 529 0191 – 334 562 4800

Villa Lysis: riapre una delle dimore del mito 

Riapre sabato, primo Aprile, Villa Lysis a Capri, la storica dimora che il barone Fersen fece costruire nelle prossimità del Monte Tiberio. Ad accogliere il pubblico i soci di Apeiron, l’associazione culturale affidataria dei servizi turistici di assistenza, promozione e valorizzazione del sito. Composta da giovani isolani operanti nel settore culturale (tra cui storici dell’arte, archeologi, architetti, antropologi), Apeiron vanta al suo attivo già due anni di esperienza nella cura della Villa museo sul tetto dell’Isola, disegnata dall’architetto e scenografo parigino Chimot. Il comune di Capri, proprietario del bene, ha dimostrato una forte consapevolezza nel voler ridare dignità alla dimora, ubicata in un’area poco centrale, ma incredibilmente affascinante e panoramica che è stata restituita agli itinerari turistico-culturali per gli amanti della storia di Capri e non solo. Sono state avviate le procedure di affidamento per i lavori di adeguamento della Villa a fini museali. Lo scorso anno, dal mese di Maggio a Dicembre, si sono contate oltre 10.000 visite, tra i tanti ospiti nazionali ed internazionali, le rassegne letterarie, i concerti ed eventi teatrali ed artistici, yoga al tramonto.Anche quest’anno l’associazione Apeiron organizzerà Panorama Letterario con reading poetici dedicati a quell’amore che non osa pronunciare il suo nome, narrato da Oscar Wilde e rivissuto attraverso i versi delle più varie epoche storiche. Novità di quest’anno, pensata dai soci Apeiron, è il sito web: http://www.villalysiscapri.com , consultabile in più lingue, oltre l’italiano e l’inglese, che permetterà ai visitatori ed agli affezionati di avere un’interfaccia rapida ed interattiva con i ragazzi dell’associazione e di seguire insieme alle pagine social le novità su Villa Lysis. Fondamentale per il ripristino del luogo, il contributo dell’associazione di volontari “Capri è anche mia” che ha recuperato lo stato della struttura e restituito una veste nuova al parco, ricomponendo l’antico belvedere che si affaccia a perdifiato sulla Marina Grande.

La Villa sarà visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 18, con chiusura settimanale di mercoledì.

(Fonte: comunicato stampa) 
 

Villa Lysis: parte ElettronicaMente

L’IGAV-Istituto Garuzzo per le Arti Visive prosegue la sua attività espositiva sull’isola di Capri. Dopo le due mostre Visioni Contemporanee (2014) e Dipingere il presente (2015) alla Certosa di San Giacomo, presenta insieme alla Città di Capri e all’associazione culturale Ápeiron un progetto a Villa Lysis, storica dimora in stile liberty del barone Fersen, dal titolo ElettronicaMente. Continua a leggere “Villa Lysis: parte ElettronicaMente”

A Villa Lysis parte “ElettronicaMente”

Si inaugura domani la mostra collettiva di arte contemporanea “ElettronicaMente. Lo sguardo della video arte”. L’IGAV-Istituto Garuzzo per le Arti Visive prosegue la sua attività espositiva sull’isola di Capri. Dopo le due mostre Visioni Contemporanee (2014) e Dipingere il presente (2015) alla Certosa di San Giacomo, presenta insieme alla Città di Capri e all’associazione culturale Ápeiron un progetto a Villa Lysis, storica dimora in stile liberty del barone Fersen, dal titolo ElettronicaMente. Continua a leggere “A Villa Lysis parte “ElettronicaMente””

Blog su WordPress.com.

Su ↑