I cavi Terna sono entrati in Centrale

Con grande soddisfazione vogliamo condividere con Voi il progredire incessante dei lavori di collegamento alla RTN da parte di Terna, ed in particolare quelli che stanno portando i cavi all’interno della Centrale Elettrica, punto di dipartizione di tutta la rete di distribuzione: la foto è emblematica e ci riempie di emozione vedere che tutti gli sforzi stanno dando i loro frutti. Continua a leggere “I cavi Terna sono entrati in Centrale”

Progetto Terna: i trasformatori consegnati nella nuova centrale di Gasto

Prosegue come da cronoprogramma e senza intoppi il collegamento di Capri alla rete di trasmissione nazionale. Come annunciato negli scorsi giorni, sono arrivati i grandi trasformatori e nella notte sono iniziate le operazioni di trasporto all’interno della nuova centrale elettrica di Gasto. “Tale passaggio – spiegano gli amministratori comunali – è in programma da mesi, atteso da tutti con particolare attenzione e rappresenta una delle tappe fondamentali di quel percorso che ci libererà presto dalla dipendenza della Centrale Sippic. Come testimoniato stamattina il progetto Terna va avanti senza interruzioni. Noi continueremo a lavorare per questo, e non consentiremo mai che un argomento di tale importanza diventi strumento di lotta politica per o contro qualcuno”. Le operazioni sono ancora in corso e termineranno in giornata. 

Centrale Sippic: incontro a Roma. I lavori ultimati entro la primavera 

Si è tenuto ieri, presso gli uffici romani di Terna, un importante incontro tra l’ad della società Matteo Del Fante, il capo divisione Giuseppe Lasco e, per il Comune di Capri, il sindaco Giovanni De Martino e l’Assessore Anna De Simone. L’incontro era stato richiesto in via urgente dal Sindaco alla luce degli ultimi preoccupanti episodi accaduti presso la Centrale Sippic. Gli amministratori isolani hanno dato atto a Terna dell’attività frenetica con cui stanno procedendo i lavori che, come confermato dai massimi responsabili della società, saranno ultimati entro la prossima primavera. Si sono avute assicurazioni anche sulle problematiche riguardanti i locali tecnici individuati per la collocazione delle apparecchiature di trasferimento dalla alimentazione della nuova stazione elettrica alle linee di distribuzione alla utenza: per questo motivo non dovrebbero subentrare ulteriori intoppi ai lavori in corso. In un clima di reciproca collaborazione, tra le parti sono stati definiti gli ultimi passi che garantiranno l’alimentazione energetica dell’isola con la terraferma arrivando così allo spegnimento della centrale elettrica Sippic. Nel pomeriggio gli amministratori di Capri hanno incontrato anche la dott.ssa Rosaria Romano, direttrice generale del Mise per il mercato elettrico, le rinnovabili e l’efficienza energetica, per un aggiornamento sulle fasi del programma in corso per Capri. In questo incontro è stata confermata la massima attenzione del Ministero su quanto indispensabile a portare a termine la prima fase dell’opera che consentirà l’allacciamento della nuova stazione elettrica al sistema di distribuzione dell’energia sull’isola. Nel corso degli incontri gli amministratori di Capri hanno sottolineato:  “Siamo a pochi metri dal traguardo: dopo questo passo la centrale Sippic dovrà essere spenta e rimanere solo come sistema di riserva a freddo, in modo da evitare qualsiasi altra emissione inquinante. Su questo la volontà dell’Amministrazione di Capri è chiara: vogliamo che la centrale sia spenta perché, nel peggiore dei casi, preferiamo qualche ora di black out piuttosto che altri anni di inquinamento e di compromissione della salute dei capresi”. 

(comunicato stampa)

Sippic: dal sequestro all’interdittiva antimafia, all’arresto dell’ex general manager, ad oggi

Chiariamo che la centrale termoelettrica é stata posta sotto sequestro dalla magistratura nel 2011 con revoca della facoltà d’uso. Chiariamo che si tratta di un impianto con emissioni fuori norma. Chiariamo anche che la società Sippic è stata commissariata per tentativi di infiltrazioni mafiose. Ve lo ricordate? No? Bene, vi racconto una storia. Mettetevi comodi.  Continua a leggere “Sippic: dal sequestro all’interdittiva antimafia, all’arresto dell’ex general manager, ad oggi”

Energia Elettrica: i punti fermi de “La PrimaVera”

Negli ultimi giorni si è avuto occasione di parlare della problematica relativa all’energia elettrica sull’Isola, con l’assemblea dell’Associazione “Chi ama Capri” ed un comunicato stampa della SIPPIC su alcune linee guida aziendali relative a generici progetti di trasformazione. Riteniamo quindi opportuno chiarire quelli che sono i nostri punti fermi, che abbiamo ribadito in una delibera di Giunta di pochi giorni fa e sui quali non dimentichiamo di aver ricevuto un preciso mandato elettorale, tra l’altro in continuità con l’attività portata, su tale punto, dalla precedente Amministrazione. Continua a leggere “Energia Elettrica: i punti fermi de “La PrimaVera””

Terna: iniziati i lavori al porto 

Come annunciato qualche giorno fa, sono iniziati i lavori finalizzati alla realizzazione del collegamento tra la Stazione Elettrica di Gasto e la rete di distribuzione locale.
Continueremo a lavorare affinchè si faccia tutto ed il prima possibile per quella che, forse, è l’opera pubblica più grossa ed importante che l’Isola di Capri abbia visto negli ultimi 20 anni.
(Fonte: comunicato La PrimaVera)
  

Blog su WordPress.com.

Su ↑