Osservazioni di un falso residente 1.16

SCATTO D’ORGOGLIO

una mentalità da sradicare

Con colpevole ritardo, maturato per rispetto dei vincitori annunciati lo scorso sabato (e che saranno premiati domani), volevo soffermarmi sulla ridicola piega che ha preso, in fase di votazione, il concorso fotografico nobilmente indetto dal Centro Caprense Ignazio Cerio. Continua a leggere “Osservazioni di un falso residente 1.16”

Osservazioni di un falso residente 1.15

L’ITALIA MASOCHISTA DEL 2015

Carnefice nella democrazia, vittima consenziente nella dittatura

Cantanti, attori, allenatori, giornalisti, politici: per quanto bravi possiate essere, per il vostro bene, arrendetevi. In Italia c’è sempre qualcuno che, dall’alto del proprio divano, sa fare il vostro mestiere meglio di voi. Continua a leggere “Osservazioni di un falso residente 1.15”

Osservazioni di un falso residente 1.12

BYE BYE HANS!

perché “costringete” gli autori a disattivarli?

Sarebbe stato giusto dare a tutti l’opportunità di farsi quattro risate. Qualche giorno fa si è affacciato nel mondo virtuale tale “Hans Spiegel”, che nella vita reale mi dicono fu un amatissimo personaggio tedesco, creduto una spia per gli inglesi, sbarcato a Capri dopo anni nei campi di concentramento della Penisola, grazie all’intervento di Axel Munthe che convinse Mussolini dell’enorme granchio preso sospettando di “Gratis”. Continua a leggere “Osservazioni di un falso residente 1.12”

Osservazioni di un falso residente 1.11

L’ISOLA DENUNCIA

ma perde la causa

È importante assumere un ruolo nella società, soprattutto in una realtà piccola come quella che pare essere Capri. Tra le tante possibilità per emergere, alcune persone hanno scelto di trascorrere il proprio tempo a cercare problemi (mi adeguo a chi ama definirli tali) ed a segnalarli sui social network, ogni volta puntuali come fossero impiegati. Un drappello di instancabili utenti che, se non pubblicano o commentano qualcosa con fare polemico, non sono contenti. O – forse – non accontentano qualcuno. Continua a leggere “Osservazioni di un falso residente 1.11”

Osservazioni di un falso residente 1.9

 ANACAPRI FA BENE E DI PIÙ

ma forse è più facile?

Come due amiche che s’incontrano il sabato sera, alcuni capresi ed alcuni anacapresi si scambiano reciproci complimenti: “Sei bellissima! Magari fossi bella come te!”, “Ma cosa dici? Mi prendi in giro? Sei tu uno splendore, mica io?!?”. In questo periodo, a tenere banco nello storico paragone tra i due comuni (che in realtà è una rivalità vera e propria, ma non ne discuto né la natura, né la sua attuale continuazione) sono le opere di sviluppo che ultimamente fioriscono con rapidità impressionante in quel di Anacapri, mentre risultano decisamente più lente e, quindi, quantitativamente inferiori nel comune “di sotto”. Continua a leggere “Osservazioni di un falso residente 1.9”

Osservazioni di un falso residente 1.8

CULTURA A CAPRI

l’importanza della (ri)conoscenza

Accessibili a chiunque, come quelle belle mattonelle esplicative all’inizio delle vie, gli eventi culturali che sovente si organizzano a Capri hanno lo straordinario potere di ricongiungere le persone col proprio territorio. Passeggiate – declinate in svariati modi con aggiunte di componenti come il teatro o le degustazioni – lasciano che ci si soffermi in luoghi e storie di personaggi come Axel Munthe a Villa San Michele, Pablo Neruda nella “Casa Arturo” di Edwin Cerio a Via Tragara. Continua a leggere “Osservazioni di un falso residente 1.8”

Osservazioni di un falso residente 1.7

LAVORATORI STAGIONALI

pezzi di un progetto chiaro, tentativi o tappabuchi?

“Ma chist’anno addo’ vaje?”, è una delle domande più frequenti che si scambiano gli isolani verso dicembre/gennaio. E, al netto di chi è sicuro del proprio posto, la risposta è spesso vaga. Nei lunghi mesi in cui l’isola chiude (quasi tutte) le porte al mondo, sono tanti i lavoratori che non sanno cosa sarà del proprio posto di lavoro. Continua a leggere “Osservazioni di un falso residente 1.7”

Blog su WordPress.com.

Su ↑