Writers in Residence: Paolo Mieli e Camilla Baresani protagonisti a scuola

Continua con successo il progetto Writers in Residence, un’iniziativa nata da un’idea dell’imprenditore Tonino Cacace in collaborazione con il Capri Palace ed un gruppo di intellettuali, scrittori, amici di Capri, che con entusiasmo vivono a contatto con gli studenti dell’Istituto Superiore Axel Munthe, dando vita ad un vero e proprio laboratorio dove l’argomento principale è la letteratura ed ovviamente i protagonisti i libri. Quest’anno ad avere accolto l’invito di Tonino Cacace e della preside dell’Istituto Axel Munthe Letizia Testa sono stati due nomi importanti del nostro mondo culturale: Paolo Mieli, scrittore, giornalista e saggista, esperto di politica e storia, e Camilla Baresani, scrittrice, giornalista, e docente di scrittura creativa allo IULM di Milano. Il laboratorio di Writers in Residence del 2016 si terrà, oggi e domani (giovedì 13 e venerdì 14 ottobre) in una sede simbolica che il sindaco di Anacapri Franco Cerrotta ha voluto destinare per ospitare l’evento culturale che sarà un vero e proprio confronto e faccia a faccia tra giovani isolani e scrittori, il Centro Multimediale dedicato a Mario Cacace, una figura importante che contribuì alla trasformazione di Anacapri, padre di Tonino che continua nella scia impressa dai suoi genitori. In questo caso una trasformazione culturale, poiché l’idea che porta in sé il progetto è quella di fare avvicinare sempre più i giovani alla lettura di libri e del cartaceo, senza abbandonare le nuove tecnologie digitali, dall’ebook al web. Per il laboratorio di quest’anno i libri che gli studenti liceali e del professionale hanno già approfondito, avendoli ricevuti all’inizio dell’anno scolastico, sono tre titoli importanti che faranno certamente riflettere. “Il piacere tra le righe” ed “Il sale rosso dell’Himalaya” della Baresani editi da Bompiani e “In guerra col passato” di Paolo Mieli edito da Rizzoli. E dei loro libri i due scrittori ne parleranno con gli studenti quasi in un confronto alla pari, con l’obiettivo comune di non far perdere ai ragazzi la voglia di sfogliare i libri che molto spesso si rivelano veri e propri compagni di vita.

(Fonte: Caprinews.it)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: