Capilupi: sottratti i soldi dei ticket, arrestati due dipendenti

Accusa di peculato: i due indagati finiti ai domiciliari, in qualità di addetti all’Ufficio riscossione dell’ospedale Capilupi, si sarebbero appropriati indebitamente delle somme di denaro.

Due dipendenti dell’ospedale Capilupi di Capri sono stati arrestati con l’accusa di peculato dalla Guardia di Finanza di Capri, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal gip di Napoli. Nel corso della stessa operazione sono state eseguite perquisizioni domiciliari nelle case e negli uffici dei due dipendenti e un sequestro preventivo di circa 35mila euro. Secondo quanto emerso dalle indagini, coordinate dalla sezione Reati contro la pubblica amministrazione della Procura di Napoli, i due indagati, in qualità di addetti all’Ufficio riscossione ticket dell’ospedale Capilupi, si sarebbero appropriati indebitamente di somme di denaro per un totale di circa 35mila euro, versati dai cittadini che di volta in volta si avvalevano delle prestazioni sanitarie. I fatti sarebbero avvenuti sempre quando la funzionaria titolare dell’Ufficio riscossione del ticket risultava assente.  I due indagati, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, falsificavano una delle tre ricevute di riscossione, riservata alla contabilità, sulla quale i due provvedevano a riportare, a mano, dati anagrafici e importi difformi da quelli indicati sulla copia della corrispondente ricevuta consegnata all’utente. Tra il 2014 e il 2015 i due dipendenti avrebbero sottratto alle casse dell’ospedale importi pari al 95% delle somme corrisposte dagli utenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: